6 luglio 2015

“Nei boschi torniamo alla ragione e alla fede”


All’inizio sono i profumi che penetrano nelle narici, poi sono i giochi di luce ed ombra, poi il verde brillante dei faggi svettanti e poi ancora il sottobosco con il suo morbido fogliame, l’eco dell’acqua nei torrenti, ad ogni passo l’ordine diventa disordine ed ogni cosa si agita in me. 
Percorrere questi boschi significa lasciarsi avvolgere completamente dalla natura, aiuta a meditare, a scoprire e a ritrovare se stessi. Non a caso Ralph Waldo Emerson diceva che “nei boschi torniamo alla ragione e alla fede”. Mai espressione sul bosco, secondo me, è stata più felice e vera.
Cerco la vita come il ramo la luce in questo mondo che non conosce frontiere, il giorno è fugace e nasconde vite segrete. C’è un filo che lega vite comuni, suoni precisi e segni invisibili, ci sono delle risonanze in questi passi che squarciano il silenzio e fanno compagnia alla mia solitudine. Qui afferro istanti chiave, ricordi precisi, segni e mutazioni, porto la mia anima dove ho la certezza di trovare il mistero, mi abbandono a me stesso. Questi boschi hanno occhi e respiri! 
Questi momenti sono schegge che si fermano poco più lontano del mio cuore, giusto per permettermi di sanguinare ma anche e soprattutto di salvarmi.
Il richiamo del camminare è una luce che scivola tra il trasparente ed il buio, è un silenzio che a tratti ferisce i sensi, una lotta di passioni contrastanti, un entusiasmo alla Vita, è un cerchio, è una passione dove mettere un piccolo grano di follia che porto con me.

Perché a voi tutti che leggete dico: almeno una volta, nella Vita, vivete la vertigine di una cammina in solitudine nella maestosa bellezza dei boschi, non abbiate paura di tenere per mano la vostra Anima e soprattutto non abbiate timore di approdare nelle terre vergini del vostro Io.

2 commenti:

Gianna Pini ha detto...

Splendidi pensieri che solo un grande cuore poetico sa esprimere. Condivido tutto ciò che dici, amo moltissimo la montagna e i boschi e a Forenza (PZ), dove abito, ce ne sono di molto vasti e stupendi. Ciao Roberto, un buon inizio settimana e un abbraccio.

Nuwanda ha detto...

Grazie Gianna. E' sempre un piacere ritrovarti. Non sono mai stato dalle tue parti ma come tu dici sicuramente saranno bei posti. Un caro abbraccio.

Posta un commento